Estate a Posillipo





“Il mare aveva un odore di vela gonfia, d'acqua, di sole freddo.          L'odore del mare gli piaceva tanto da desiderare almeno una volta    di averlo puro, in quantità da potersene ubriacare”. 
    (Patrick Suskind)
                                                                                   

Vicino al mare ogni sensazione diviene profumo e ricordo.

La scia benefica che rilascia l'estate, fortemente evocativa,  si 

sedimenta dentro noi come un' eco sognante di tutti gli odori e 

delle emozioni che l'estate ci lascia addosso.

Uno spruzzo della nostra fragranza preferita e "la bella stagione" 

diviene subito benessere mentale, frennesia” di sole e libertà...

come negli anni ‘60, quando percorrere la collina di Posillipo in

Vespa era un rituale della bella Napoli che profumava d’ottimismo 

e disincanto partenopeo.

Immaginate una passeggiata di prima mattina sulla sabbia bagnata 

della “Gaiola”, accarezzati dalla brezza romantica del Sud; 

Posillipo è essenza aromatica travolgente e frizzante:

il tangerino si fonde alle note del mare e dell'amore in un profumo

intenso che sa di pepe nero e vetiver con un tocco di sublime 

patchouli del Paraguay.


Commenti

Instagram Gallery

Post popolari in questo blog

Dietro il Naso

"Signori si nasce"

Scia astrale: nel segno della Vergine